GIARDINO/ORTO MESE PER MESE: NOVEMBRE (prima parte)

[fusion_builder_container hundred_percent=”no” hundred_percent_height=”no” hundred_percent_height_scroll=”no” hundred_percent_height_center_content=”yes” equal_height_columns=”no” menu_anchor=”” hide_on_mobile=”small-visibility,medium-visibility,large-visibility” status=”published” publish_date=”” class=”” id=”” background_color=”” background_image=”” background_position=”center center” background_repeat=”no-repeat” fade=”no” background_parallax=”none” enable_mobile=”no” parallax_speed=”0.3″ video_mp4=”” video_webm=”” video_ogv=”” video_url=”” video_aspect_ratio=”16:9″ video_loop=”yes” video_mute=”yes” video_preview_image=”” border_size=”” border_color=”” border_style=”solid” margin_top=”” margin_bottom=”” padding_top=”” padding_right=”” padding_bottom=”” padding_left=””][fusion_builder_row][fusion_builder_column type=”1_3″ layout=”1_3″ spacing=”” center_content=”no” link=”” target=”_self” min_height=”” hide_on_mobile=”small-visibility,medium-visibility,large-visibility” class=”” id=”” background_color=”” background_image=”” background_image_id=”” background_position=”left top” background_repeat=”no-repeat” hover_type=”none” border_size=”0″ border_color=”” border_style=”solid” border_position=”all” border_radius=”” box_shadow=”no” dimension_box_shadow=”” box_shadow_blur=”0″ box_shadow_spread=”0″ box_shadow_color=”” box_shadow_style=”” padding_top=”” padding_right=”” padding_bottom=”” padding_left=”” margin_top=”” margin_bottom=”” animation_type=”” animation_direction=”left” animation_speed=”0.3″ animation_offset=”” last=”no”][fusion_imageframe image_id=”5510|medium” max_width=”” style_type=”” blur=”” stylecolor=”” hover_type=”none” bordersize=”” bordercolor=”” borderradius=”” align=”none” lightbox=”no” gallery_id=”” lightbox_image=”” lightbox_image_id=”” alt=”” link=”” linktarget=”_self” hide_on_mobile=”small-visibility,medium-visibility,large-visibility” class=”” id=”” animation_type=”” animation_direction=”left” animation_speed=”0.3″ animation_offset=””]https://millepiante.it/wp-content/uploads/2019/11/rinvasare-piante-da-appartamento-225×300.jpg[/fusion_imageframe][fusion_separator style_type=”none” hide_on_mobile=”small-visibility,medium-visibility,large-visibility” class=”” id=”” sep_color=”” top_margin=”20px” bottom_margin=”20px” border_size=”1″ icon=”” icon_circle=”” icon_circle_color=”” width=”” alignment=”center” /][fusion_imageframe image_id=”5509|medium” max_width=”” style_type=”” blur=”” stylecolor=”” hover_type=”none” bordersize=”” bordercolor=”” borderradius=”” align=”none” lightbox=”no” gallery_id=”” lightbox_image=”” lightbox_image_id=”” alt=”” link=”” linktarget=”_self” hide_on_mobile=”small-visibility,medium-visibility,large-visibility” class=”” id=”” animation_type=”” animation_direction=”left” animation_speed=”0.3″ animation_offset=””]https://millepiante.it/wp-content/uploads/2019/11/apparato-radicale-bonsai-225×300.jpg[/fusion_imageframe][fusion_text columns=”” column_min_width=”” column_spacing=”” rule_style=”default” rule_size=”” rule_color=”” hide_on_mobile=”small-visibility,medium-visibility,large-visibility” class=”” id=””]

Apparato radicale dei Bonsai

[/fusion_text][fusion_imageframe image_id=”5513|medium” max_width=”” style_type=”” blur=”” stylecolor=”” hover_type=”none” bordersize=”” bordercolor=”” borderradius=”” align=”none” lightbox=”no” gallery_id=”” lightbox_image=”” lightbox_image_id=”” alt=”” link=”” linktarget=”_self” hide_on_mobile=”small-visibility,medium-visibility,large-visibility” class=”” id=”” animation_type=”” animation_direction=”left” animation_speed=”0.3″ animation_offset=””]https://millepiante.it/wp-content/uploads/2019/11/riparare-le-piante-225×300.jpg[/fusion_imageframe][fusion_separator style_type=”none” hide_on_mobile=”small-visibility,medium-visibility,large-visibility” class=”” id=”” sep_color=”” top_margin=”20px” bottom_margin=”20px” border_size=”1″ icon=”” icon_circle=”” icon_circle_color=”” width=”” alignment=”center” /][fusion_imageframe image_id=”5517|medium” max_width=”” style_type=”” blur=”” stylecolor=”” hover_type=”none” bordersize=”” bordercolor=”” borderradius=”” align=”none” lightbox=”no” gallery_id=”” lightbox_image=”” lightbox_image_id=”” alt=”” link=”” linktarget=”_self” hide_on_mobile=”small-visibility,medium-visibility,large-visibility” class=”” id=”” animation_type=”” animation_direction=”left” animation_speed=”0.3″ animation_offset=””]https://millepiante.it/wp-content/uploads/2019/11/bulbo-tulipano-225×300.jpg[/fusion_imageframe][/fusion_builder_column][fusion_builder_column type=”2_3″ layout=”2_3″ spacing=”” center_content=”no” link=”” target=”_self” min_height=”” hide_on_mobile=”small-visibility,medium-visibility,large-visibility” class=”” id=”” background_color=”” background_image=”” background_image_id=”” background_position=”left top” background_repeat=”no-repeat” hover_type=”none” border_size=”0″ border_color=”” border_style=”solid” border_position=”all” border_radius=”” box_shadow=”no” dimension_box_shadow=”” box_shadow_blur=”0″ box_shadow_spread=”0″ box_shadow_color=”” box_shadow_style=”” padding_top=”” padding_right=”” padding_bottom=”” padding_left=”” margin_top=”” margin_bottom=”” animation_type=”” animation_direction=”left” animation_speed=”0.3″ animation_offset=”” last=”no”][fusion_text columns=”” column_min_width=”” column_spacing=”” rule_style=”default” rule_size=”” rule_color=”” hide_on_mobile=”small-visibility,medium-visibility,large-visibility” class=”” id=””]

Le piante da appartamento.

Se non lo avete già fatto bisogna ritirare in casa le piante più sensibili all’abbassamento di temperatura, collocandole più o meno vicino alle finestre a seconda delle esigenze, ma ricordandosi di mantenerle ad una certa distanza dai termosifoni che devono essere dotati degli appositi umidificatori. Potete porre le piante in grandi fioriere piene di argilla espansa cosicché, oltre ad ottenere un buon effetto estetico, creerete un microclima più umido e faciliterete le operazioni di irrigazione; rinvasate. Si può continuare a moltiplicare le piante con talee apicali e fogliari, polloni o sfruttando parti di foglie, e rinvasare la Clivia miniata facendo attenzione a non sgretolare il pane di terra e a non rovinare le radici. In caso di piogge se possibile trasferire le piante all’aperto, in posizione ombreggiata, anche per alcuni giorni.

I bonsai.

È il momento di riabituare gradatamente quelli da interno al clima domestico e potare i rami dei sempreverdi ma non quelli delle piante a foglia caduca. Bisogna fare molta attenzione ai bonsai che sono avvolti con fili di alluminio ramato poiché i rami in questo periodo si ingrossano molto rapidamente, quindi non appena il filo comincerà a lasciare i segni sulla corteccia, bisognerà provvedere ad eliminarlo. Le piante che presentano marciume radicale, che è sintomo di mancanza di ossigeno nell’apparato radicale o deperimento, vanno rinvasate; bisogna poi ridurre le annaffiature poiché sono diminuite le ore di luce e la temperatura.

La manutenzione del giardino.

È il momento di provvedere alla pulizia e al riordino del giardino: eliminando le infestanti, raccogliendo le foglie secche, tagliando i rami che hanno concluso la loro funzione estetica (Delphinium), coprendo le radici scalzate con terra e torba per proteggerle dal gelo e se necessario distribuire un prodotto contro le lumache. Vanno tolte le piante a fioritura estiva e le bulbose dalle aiuole; Bisogna lavorare il terreno per poter poi trapiantare piante a fioritura primaverile (viole, primule, ecc…). Smuovere il terreno delle prode e procedete all’eliminazione delle infestanti e ad una buona concimazione. Se le piante erbacee perenni sono troppo serrate, vanno divisi i cespi e provvedere a trapiantare quelli più giovani, scartando i più vecchi.

La serra: lavare i vetri.

Durante l’inverno bisogna non perdere luce ed è il momento di lavare le vetrate; chiudere le reti ombreggianti, favorendo così l’ingresso della luce, e le vetrate di aerazione. Se necessario, incominciare a riscaldare. I gerani, le fucsie e piante simili vanno messe in luoghi luminosi che mantengano una temperatura intorno ai 3/4°C e le piante caratteristiche dei climi mediterranei nelle “arancere”.

Alberi, arbusti.

Le piante poco resistenti al freddo vanno riparate con paraventi di tela di sacco sorretti da paletti o con cilindri di rete riempiti di paglia; queste protezioni andranno tolte alla ripresa vegetativa. bisogna distribuire del terriccio torboso acido alla base delle piante acidofile (rododendri, azalee, camelie e simili) per proteggerle dal gelo e provvedere alla concimazione con letame di tutte le altre essenze. Nella prima metà del mese rinzollare e trapiantare le caducifoglie; per i sempreverdi è meglio attendere fino a metà febbraio. se non lo avete ancora fatto potete sempre preparare il terreno per piantare gli arbusti sempreverdi, prima che arrivi il freddo intenso, e naturalmente comincia ad essere il momento migliore per quelli decidui sempre che il terreno non sia gelato.

Bulbose: impianto bulbi.

In novembre bisogna raccogliere i rizomi di Dahlia e Canna prima che si verifichino le prime gelate, dopo di che vanno riposti in cassette contenenti un miscuglio di sabbia e torba, all’interno di un luogo fresco, aerato e riparato dal gelo. Bisogna procedere all’impianto dei bulbi a fioritura primaverile: tulipani (ponendo i bulbi a 10-15 cm l’uno dall’altro in un terreno ben lavorato e fertile), giacinti, anemoni, crochi, narcisi. Bisogna trasferire in casa i giacinti preparati per la fioritura anticipata; vanno posti per alcuni giorni alla luce e in luogo fresco affinché la vegetazione assuma un colore più vivo. Per far fiorire l’Iris unguicalaris, tagliare gli steli floreali non appena compaiono i boccioli e trasferirli in casa per farli sbocciare.

Rose: piantare.

È il momento migliore per iniziare la piantagione degli esemplari a radice nuda disponendo l’apparato radicale ben allargato al fondo della buca in modo che il punto di innesto sia interrato per 2-3 cm e riempire la buca con torba, letame e terra; più in superficie ricoprire ancora con torba e foglie per proteggere le radici dal gelo. Accorciate i rami. È bene controllare lo stato di salute delle piante e, se necessario, intervenire con appositi antiparassitari. Occorre accorciare i rami troppo lunghi, in specie delle piante più giovani, che potrebbero venir danneggiati dal vento e dalla neve, sopprimere alla base la vegetazione selvatica ed eliminate le foglie cadute per evitare che diventino veicolo di malattie.

[/fusion_text][fusion_button link=”https://millepiante.it/shop/” text_transform=”” title=”Guida a giardino e orto” target=”_self” link_attributes=”” alignment=”center” modal=”” hide_on_mobile=”small-visibility,medium-visibility,large-visibility” class=”” id=”” color=”custom” button_gradient_top_color=”” button_gradient_bottom_color=”” button_gradient_top_color_hover=”#bebdbd” button_gradient_bottom_color_hover=”#bebdbd” accent_color=”” accent_hover_color=”#0b6532″ type=”” bevel_color=”” border_width=”” size=”” stretch=”default” shape=”” icon=”” icon_position=”left” icon_divider=”no” animation_type=”” animation_direction=”left” animation_speed=”0.3″ animation_offset=””]Per ulteriori informazioni visita il nostro shop con tutte le nostre pubblicazioni[/fusion_button][/fusion_builder_column][/fusion_builder_row][/fusion_builder_container]